MY PR brinda con My Sommelier

13/06/2013

My Sommelier, il tuo APPuntamento con il gusto

Obiettivo

Supportare l’ASPI, l’Associazione della Sommellerie Professionale Italiana, nella diffusione di una cultura enogastronomica tra i consumatori, partendo dal presupposto che debba essere qualcosa di popolare e di non esclusivo.

Strategia e strumenti

Per riuscire a diffondere la cultura enogastronomica tra i consumatori, è fondamentale trovare uno strumento adatto a tutti, sia in termini di penetrazione sia di facilità d’uso.
Per questo motivo, ci è sembrato ‘naturale’ optare per un mezzo di comunicazione come il Mobile, che è diventato il punto di partenza per la realizzazione di My Sommelier, un’app che trasforma il consumatore in un sommelier professionista in qualunque luogo e situazione si trovi (ristorante, supermercato, durante una cena con amici, e così via).
Avendo come obiettivo quello di raggiungere il target più ampio possibile, l’app è stata sviluppata affinché fosse disponibile su tutte le principali piattaforme mobile, ottimizzando così l’esperienza di tutti e di ciascuno.
L’attività di MY PR si è anche concentrata nella costruzione di un efficace attività di storytelling introno al progetto, sia on-line che off-line, in grado di attrarre sia la stampa italiana che il consumatore.

Risultati

Il progetto My Sommelier ha ottenuto due importanti riconoscimenti internazionali. Oltre al Red Dot Design Award - uno dei più importanti riconoscimenti mondiali nel campo del design e della comunicazione – lo scorso ottobre, si è anche aggiudicato il premio NC Digital Awards per la migliore comunicazione digitale, interattiva e online.
Il progetto, ha anche avuto un buon responso da parte degli utenti: l’app ha totalizzato 30mila download nei primi 30 giorni, e – dopo l’implementazione su multipiattaforma – ha raggiunto i 86mila downloads e ha generato più di 180mila page view in un mese.
Infine, anche l’impatto sulla stampa è stato considerevole: l’app ha avuto una significativa copertura sia sui quotidiani, sia sulle riviste lifestyle e generaliste e, anche, sulle testate del settore enogastronomico. Grazie ad un’attività mirata che ha coinvolto i più importanti Twitter influencer nell’area food, l’app è diventata un topic significativo della famosa piattaforma social.